MAMI-MED

MAMI-MED
Un approccio Multisettoriale Alla salute Materno-Infantile Mediante valutazione dell'Esposoma nelle Donne

Principal investigator: Antonella Agodi - Dipartimento di Scienze Mediche, Chirurgiche e Tecnologie Avanzate "G.F. Ingrassia" (DGFI)- Università degli Studi di Catania

L’obiettivo, a lungo termine, di questo studio è di comprendere le misure correttive e preventive da adottare in una più efficace strategia di prevenzione primaria contro le patologie associate all’assunzione e al metabolismo dei folati, nonché contro le malattie cronico-degenerative e la comprensione scientifica degli effetti dell’esposoma sulla salute materno-infantile per lo sviluppo di politiche di Sanità Pubblica coerenti ed appropriate.

Città coivolte: Catania

Unità operative

  • Dipartimento di Scienze Mediche, Chirurgiche e Tecnologie Avanzate “G.F. Ingrassia" (DGFI)- Università degli Studi di Catania
  • Azienda Ospedaliera di Rilievo Nazionale e di Alta Specializzazione (ARNAS) “Garibaldi-Nesima"

Caratteristiche

In corso; ha incluso 1450 bambini/1766 madri con follow-up fino a 48 mesi di vita del bambino; raccolta di campioni di sangue materno, sangue cordonale e di placenta.

Obiettivi di ricerca

L’obiettivo dello studio è la valutazione dei profili nutrizionali di una popolazione sana di donne in gravidanza, e in particolare degli effetti protettivi della Dieta Mediterranea (DM), nonché, dell’adeguata assunzione di folati, anche in relazione alla frequenza dei polimorfismi genetici correlati. Dai dati ottenuti sarà possibile valutare le differenze tra i profili nutrizionali specifici e identificare i fattori protettivi ed i fattori di rischio genetici e nutrizionali, tenendo conto delle interazioni gene-gene e gene-ambiente. Inoltre, l’analisi dei campioni biologici collezionati nella coorte permetterà la valutazione dei profili di rischio, ambientali, comportamentali e il monitoraggio di marcatori di suscettibilità genetica, di effetto, di invecchiamento ed epigenetici. Lo studio prevede, infatti, di valutare l’effetto dell’esposoma sull’invecchiamento biologico precoce del nascituro, mediante signature molecolari quali la lunghezza dei telomeri, i livelli di metilazione globale del DNA e l’età epigenetica.

Lo studio ha come obiettivi specifici quelli di valutare e determinare:

  • gli stili di vita e i determinanti sociali, lo stato vaccinale, il consumo di farmaci e di antibiotici;
  • l’esposizione ambientale della popolazione mediante geolocalizzazione;
  • l’impatto di eventuali ricoveri in terapia intensiva neonatale e/o in chirurgia pediatrica e dei fattori ad essi associati sugli outcome di interesse;
  • lo stato nutrizionale, tramite la rilevazione di dati antropometrici riportati prima della gravidanza e al momento dell’arruolamento;
  • i profili nutrizionali e gli intake di nutrienti, score di aderenza a priori e Principal Component Analysis (PCA);
  • la distribuzione di Single Nucleotide Polymorphisms (SNP) coinvolti nella relazione gene-dieta e la loro associazione con gli outcome di salute materno-infantili;
  • i marcatori epigenetici nel sangue materno e nei campioni biologici del nascituro;
  • i determinanti genetici e non genetici di variazione dei pattern di metilazione del DNA nelle madri e nei nascituri, tenendo conto del contributo dei fattori materni.

Metodologia e risultati

Metodologia

La ricerca è coordinata presso l’Università degli Studi di Catania, Responsabile la Prof.ssa Antonella Agodi. La popolazione in studio è costituita da donne in gravidanza afferenti presso la U.O.C. di Ostetricia e Ginecologia, ARNAS Garibaldi-Nesima di Catania, sperimentatore principale il Prof. Giuseppe Ettore. Il reclutamento avviene durante la prima visita prenatale ed entro il primo trimestre di gravidanza, e coinvolge tutte le donne che esprimono la volontà di partorire presso la suddetta unità operativa. Tutte le donne reclutate firmano un consenso informato di partecipazione allo studio e un consenso informato per studi genetici. Inoltre, ogni donna sottoscrive l’informativa e manifestazione del consenso al trattamento dei dati personali. Al momento del reclutamento, ad ogni donna inclusa nello studio viene effettuato un prelievo di sangue per la determinazione dei biomarcatori genetici ed epigenetici materni. Al momento del parto viene invece effettuato un prelievo di sangue dal cordone ombelicale e la raccolta di un campione di placenta per la determinazione dei biomarcatori genetici ed epigenetici neonatali. Al momento del reclutamento, vengono raccolte le informazioni anagrafiche, sugli stili di vita e sulla dieta mediante un apposito questionario ad hoc e un Food Frequency Questionnaire (FFQ) validato. Al termine della gravidanza le donne vengono contattate per la raccolta delle informazioni relative allo stato vaccinale e al consumo di antibiotici materni, e all’outcome della gravidanza. Lo studio prevede inoltre un follow-up di 48 mesi dal momento del parto. A dodici, ventiquattro e quarantotto mesi dalla nascita del bambino le donne reclutate vengono contattate telefonicamente per la raccolta dei dati riguardanti la salute, lo stato socio-economico e gli stili di vita dei genitori e la salute, le abitudini e l’alimentazione del bambino.

La coorte, inoltre, è inclusa e iscritta nel network europeo delle coorti di nascita birthcohort.net

Risultati

I risultati relativi a diversi obiettivi dello studio sono stati oggetto di articoli scientifici e contributi a congressi nazionali e internazionali (riportati in calce alla presente scheda), tra i quali (Barchitta M, et al. 2023; Magnano San Lio R, et al. 2022).
In particolare, le analisi condotte su 667 donne reclutate hanno evidenziato una relazione tra l'aderenza a un modello dietetico malsano e la probabilità di dare alla luce un neonato Large for Gestational Age (LGA). Queste evidenze si aggiungono alle attuali conoscenze sugli effetti della dieta sul peso alla nascita, che, tuttavia, rimangono limitate e controverse. Inoltre, durante l’emergenza COVID-19 è stato valutato l'impatto della pandemia sulla dieta delle donne in gravidanza. Il confronto del consumo alimentare materno prima e durante la pandemia di COVID-19 ha mostrato che le madri arruolate durante la pandemia avevano maggiori probabilità di riportare una bassa aderenza alla DM rispetto alle madri arruolate prima. Nel complesso, questi risultati hanno suggerito che la pandemia di COVID-19 potrebbe aver influenzato la dieta materna durante la gravidanza. Questi risultati sottolineano la necessità di ulteriori studi al fine di comprendere l'effetto dell’esposoma sulla salute materno-infantile e sviluppare efficaci strategie di Sanità Pubblica.

Numerosità: 1450 bambini/1766 madri

Periodo di arruolamento: da dicembre 2020 – ad oggi

Criteri di arruolamento:
la partecipazione allo studio è volontaria, il reclutamento avviene durante la prima visita prenatale ed entro il primo trimestre di gravidanza e coinvolge tutte le donne che esprimono la volontà di partorire presso l’U.O.C. di Ostetricia e Ginecologia, ARNAS Garibaldi-Nesima di Catania.

Criteri di esclusione: le donne che hanno rifiutato di firmare il consenso informato di partecipazione allo studio e/o che non esprimono la volontà di partorire presso l’U.O.C. di Ostetricia e Ginecologia, ARNAS Garibaldi-Nesima di Catania.

Reference principali

  • Barchitta M, Magnano San Lio R, La Rosa MC, La Mastra C, Favara G, Ferrante G, Galvani F, Pappalardo E, Ettore C, Ettore G, Agodi A, Maugeri A. The Effect of Maternal Dietary Patterns on Birth Weight for Gestational Age: Findings from the MAMI-MED Cohort. Nutrients. 2023 Apr 16;15(8):1922. doi: 10.3390/nu15081922.
  • Magnano San Lio R, Barchitta M, Maugeri A, et al. The Impact of the COVID-19 Pandemic on Dietary Patterns of Pregnant Women: A Comparison between Two Mother-Child Cohorts in Sicily, Italy. Nutrients 2022;14(16):3380. doi: 10.3390/nu14163380.

Contributi a convegni e congressi nazionali e internazionali

  • Magnano San Lio R, Barchitta M, Maugeri A, La Rosa MC, La Mastra C, Favara G, Ferrante G, Galvani F, Ettore G, Agodi A. Vaccination choices among pregnant women: findings from the MAMI-MED cohort. The 16th European Public Health Conference, Dublin, Ireland, 9 – 11 November 2023.
  • Maugeri A, Barchitta M, La Rosa MC, La Mastra C, Magnano San Lio R, Favara G, Galvani F, Pappalardo E, Ettore C, Ettore G, Agodi A. Effetti dell’incremento di peso gestazionale sugli outcome neonatali: risultati della coorte MAMI-MED. The National Public Health Conference Extraordinary SItI, Cernobbio, Como, Italy, 12- 14 October 2023.
  • Favara G, Barchitta M, Maugeri A, La Rosa MC, La Mastra C, Magnano San Lio R, Galvani F, Pappalardo E, Ettore C, Ettore G, Agodi A. Dieta e profili nutrizionali nelle donne in gravidanza: risultati della coorte MAMI-MED. Oral presentation at the National Public Health Conference Extraordinary SItI, Cernobbio, Como, Italy, 12- 14 October 2023.
  • Magnano San Lio R, Barchitta M, Maugeri A, La Rosa MC, La Mastra C, Favara G, Ferrante G, Galvani F, Pappalardo E, Ettore C, Ettore G, Agodi A. Coperture vaccinali nelle donne in gravidanza: risultati della coorte MAMI-MED. 5° Congresso Società Italiana di Igiene Medicina Preventiva e Sanità Pubblica (SItI), Taormina 2023.
  • Magnano San Lio R, Barchitta M, Maugeri A, La Rosa MC, La Mastra C, Favara G, Ferrante G, Galvani F, Pappalardo E, Ettore C, Ettore G, Agodi A. The effect of gestational weight gain on delivery and neonatal characteristics: exploring sex differences in the “MAMI-MED" cohort. 17th World Congress on Public Health, 2023
  • La Mastra C, Barchitta M, Maugeri A, La Rosa MC, Magnano San Lio R, Campisi E, Favara G, Ferrante G, Galvani F, Pappalardo E, Ettore G, Agodi A. Valutazione dei profili nutrizionali in una coorte di donne in gravidanza: risultati dello studio MAMI-MED. Congresso Società Italiana di Igiene Medicina Preventiva e Sanità Pubblica (SItI), 2022.
  • Magnano San Lio R, Barchitta M, Maugeri A, La Rosa MC, La Mastra C, Campisi E, Favara G, Ferrante G, Galvani F, Pappalardo E, Ettore G, Agodi A. La relazione tra assunzione materna di folati e lunghezza dei telomeri dei neonati: risultati della coorte MAMI-MED. Congresso Società Italiana di Igiene Medicina Preventiva e Sanità Pubblica (SItI), 2022