Inquinamento industriale e salute

Inquinamento industriale e salute

  • Post by:
  • 18 Dicembre 2019
  • Comments off
« Torna all'indice del glossario

L’ampio sviluppo delle attività industriali ha determinato un rilevante e complesso fenomeno di contaminazione ambientale con effetti diretti ed indiretti sulla salute dell’uomo. Cosa s’intende per siti contaminati? Quali sono gli effetti dell’inquinamento industriale sulla salute?

I siti contaminati sono aree dove si è verificato un accumulo sia localizzato sia diffuso di contaminanti ambientali potenzialmente dannosi per la salute umana anche in base all’ampiezza della contaminazione, alla molteplicità delle sostanze inquinanti e alla concentrazione in un’area circoscritta di più fonti di emissione. I siti contaminati, inoltre, sono spesso aree densamente popolate o comunque caratterizzate da condizioni socioeconomiche svantaggiate, conferendo una vulnerabilità di base che si somma alla vulnerabilità ambientale.

Per tutelare i livelli occupazionali produttivi, i benefici economici ad essi associati e la salvaguardia della salute delle popolazioni residenti è necessario un approccio multi ed interdisciplinare, e un attento studio della Valutazione di Impatto Sanitario finalizzata sia alla valutazione dell’esposizione (caratterizzando la contaminazione delle matrici ambientali, ovvero gli elementi distintivi che compongono il paesaggio e l’ambiente come acqua, aria, natura e biodiversità, suolo) sia allo studio degli effetti dell’esposizione sulla frequenza di eventi di rilevanza sanitaria nella popolazione. Diverse ricerche scientifiche, infatti, hanno dimostrato come tante patologie multifattoriali possono avere inizio in utero, quando, a seguito di alterazioni dell’ambiente intrauterino, si generano cambiamenti irreversibili sul feto che possono predisporre allo sviluppo di patologie nella vita adulta.

« Back to Glossary Index
Categories: